CdP

Categoria: Il Patafisico

Riflessioni sarcastiche del prof. Luigi Palmesano

I sepolcri

Come tutti certamente sapete, il carme Dei Sepolcri fu composo da Ugo Foscolo in seguito all’estensione all’Italia dell’editto napoleonico di Saint Cloud (1804); con esso Napoleone proibì le inumazioni all’interno delle mura cittadine, in particolare all’interno delle chiese, e stabilì delle regole cogenti per quanto riguardava le dimensioni delle lapidi e le epigrafi su di…

A PROPOSITO DELLA PIRAMIDE, VERA O PRESUNTA, A GIANO VETUSTO

Quando, la primavera scorsa, gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno comminato ammende ai raccoglitori di asparagi sulle nostre colline, abbiamo avuto il sospetto che la tossicità dei prodotti chimici per lo spegnimento degli incendi non fosse che un pretesto per tener lontani i comuni cittadini da quello che di lì a poco sarebbe diventato un luogo…

EFFEMERIDI OLFATTIVE

Da qualche settimana ci viene proposta in televisione la pubblicità di un dessert al caffè nella prima parte della quale un caratterista, che dovrebbe rappresentare la napoletanità con la mascella che richiama quella del grande Totò, controbatte al padrone di casa, che gli aveva offerto l’esatta pronunzia di una pietanza tipica milanese, dicendo: “Vuoi mettere…

Bigodini e colazioni.

Anni fa si raccontava di due nostri concittadini, un po’ come i fratelli Capone della famosa e divertentissima pellicola, i quali, dopo aver espletato le incombenze per le quali si erano dovuti recare a Napoli, avendo voglia di un caffè, alla vista di una colorata e sfavillante insegna recante la scritta Coiffeur, entrarono senza indugi…

UN LIBRO PER POCHI

In QUESTA stagione di fioritura culturale, che la nostra cittadina sta VIVENDO, il ‘Patafisico, che già molti hanno potuto apprezzare COME autorevole e competente critico musicale in OCCASIONE della presentazione, su queste STESSE pagine, di un blues napoletano, torna oggi, con immutata e FORSE accresciuta autorevolezza nonché competenza, a parlarci DI UN libro che Egli…

Refusi

Qualche mese fa gli avventori di uno dei bar della nostra piazza principale osservavano con curiosità un uomo, non più giovane, intento a fotografare una di quelle lapidette presenti su molte facciate di edifici, le quali, facendo riferimento ad un articolo del Codice penale, vietano l’apposizione mediante colla o altri mezzi di manifesti et similia.…