CdP

Categoria: Cultura

Conoscere per accrescere la consapevolezza di sé e del proprio mondo.

Perché Napoli rinnova la memoria di Eleonora Pimentel Fonseca

Sarà l’attore spagnolo Carlos Bardem, fratello del premio Oscar Javier e di Mónica, a ritirare, questa sera 18 settembre 2017, alle 20:30, nella Basilica di Santa Maria del Carmine Maggiore di Napoli, il “Premio Pimentel Fonseca 2017”, assegnato alla madre Pilar Bardem, leggendaria attrice (insignita del prestigioso Goya) e, come i suoi figli, instancabile attivista…

Eleonora Pimentel Fonseca e la necessità “d’innalzare la plebe a Popolo”

Ciò che emerge in maniera fortemente sentita, e pertanto continua, nella produzione della giornalista- patriota Eleonora Pimentel Fonseca, emblema della Repubblica Napoletana del 1799, è la “ civica espansione di cuore” di una donna del Settecento che sente l’impellente necessità, precorritrice dei tempi, di innalzare la plebe al rango di Popolo. Già il 9 febbraio…

Salvatore Minieri vincitore del Premio Nazionale Letteratura “De Sisto”

Salvatore Minieri, giornalista professionista e scrittore, ci comunica di aver vinto il Premio Nazionale Letteratura 2017 della Fondazione A. De Sisto , e pertanto il 17 settembre nel suo paese, Pignataro Maggiore, presenterà il suo nuovo libro, Criminal, con un comprensibile carico di emozioni per tale importante gratificazione. Come abbiamo già avuto modo di far…

L’omaggio di Giuseppe Bagno a Francesco Bagno, martire della Repubblica

Giuseppe Bagno, nato a Napoli il 26 giugno 1990, e laureatosi prima in Storia presso l’Università Federico II di Napoli e successivamente specializzatosi in Scienze Storiche ( indirizzo Moderno-Contemporaneo), ha dedicato un ampio e completo omaggio al medico rivoluzionario di Cesa, Francesco Bagno, esponente e martire della Repubblica Napoletana del 1799. Il lavoro di Giuseppe…

La “ Giovine Italia” mazziniana in Puglia

Nonostante che il periodo del regime borbonico si caratterizzasse per il “ vietato pensare”, la “Giovine Italia” mazziniana conquistava non solo “il fiore degli studenti napoletani”, ma anche tantissimi pugliesi, ai quali ha dedicato un’ampia e completa ricerca Pietro Palumbo in “ Risorgimento Salentino”. La politica borbonica del “ vietato pensare” è ammessa dallo stesso…

La “conclusio pro Universitate Pignatari” del 23 aprile 1656

Nell’archivio del notaio Vincenzo Barricella, relativo agli anni 1639-1665, sono presenti i verbali delle Assemblee pubbliche in cui gli elettori capifamiglia, che superavano un certo reddito, designavano, su proposta degli Eletti, i “ deputati” che stabilivano l’entità della somma da pagare, quale tassazione, dal casale di Pignataro a Capua. Ricordiamo che nel corso del Seicento…