CdP

Categoria: Cultura

Conoscere per accrescere la consapevolezza di sé e del proprio mondo.

Le due Società Operaie e il duro scontro politico-amministrativo

A Pignataro Maggiore la lotta politico-amministrativa, dall’anno 1882, si sarebbe inizialmente concentrata sullo scontro tra due Società Operaie: “Libertà e Lavoro” e “Fratellanza Operaia”. Allorché il Prefetto Giorgetti, in data 8 maggio 1884, chiedeva al Comune di Pignataro di conoscere quante società operaie fossero presenti nel paese, il Sindaco rispondeva testualmente” Due sono le società…

La Società Operaia di Pignataro Maggiore “ Libertà e Lavoro”

Il ruolo delle società operaie è storicamente considerato in Terra di Lavoro solo come terreno di formazione e di sviluppo di culture e di concezioni della solidarietà e della rappresentanza, mentre in altre regioni esso costituì un sostrato essenziale per l’azione di massa dei partiti popolari e della democrazia radicale. Tuttavia, leggendo gli Statuti delle…

Le Società di Mutuo Soccorso di Terra di Lavoro

Il Mutuo Soccorso nacque come fenomeno di una certa portata intorno alla metà dell’Ottocento. Autorizzato dallo Statuto Albertino che concedeva la libertà di associazione, il Mutuo Soccorso si presentava come un tentativo di far fronte ai nuovi problemi sociali che nascevano, anche in relazione al sorgere delle prime attività di tipo industriale. Prima del processo…

Bartolomeo Scorpio e Giovanni Bovio: il progresso storico

Frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Napoli, Bartolomeo Scorpio (Pignataro Maggiore, 10 gennaio 1857 – 7 febbraio 1923) ebbe la possibilità di conoscere Giovanni Bovio (Trani, 6 febbraio 1837 – Napoli, 15 aprile 1903) e trovarsi coinvolto nel vivo delle agitazioni antimonarchiche promosse dai mazziniani e dai democratici radicali, in particolare con Luigi Zuppetta, Matteo…

La “Villa Pignataro” della pergamena dell’anno 1268

La pergamena del 1268, rinvenuta dal canonico Giovanni Penna, autore di “ Stato antico e moderno del circondario di Pignataro e suo miglioramento”, pubblicato nell’anno 1833, e citata anche da Nicola Borrelli, autore di “Memorie Storiche di Pignataro Maggiore”, opera pubblicata ne 1940, fa riferimento ad una Villa Pignataro con tali parole: “L’origine di questa…

Gaetano Filangieri e la scelta repubblicana degli intellettuali napoletani di fine Settecento

La storiografia si è sovente interrogata su quale sia stato il determinante “punto di rottura” che condusse una donna quale Eleonora Pimentel Fonseca, ex bibliotecaria di corte, e gli altri intellettuali napoletani di fine Settecento, vicini ai sovrani, ad optare per la Repubblica. A tal riguardo si mostra necessario rimarcare che, se la Dichiarazione dei…

Francesco Vito e lo sviluppo: la consapevolezza di una sfida cruciale

Come abbiamo avuto modo di comunicare, nel centenario della nascita gli ex allievi del grande economista pignatarese Francesco Vito(Pignataro Maggiore, 21 ottobre 1902- Milano, 6 aprile 2018) pubblicarono un volume in cui sottolineavano l’attualità disarmante del suo pensiero. Siamo riusciti, anche grazie al contributo di Bartolo Mercone, a contattare alcuni di tali ex allievi, che…

Giulia Rusconi: dolore e poesia in corsia.

Può una corsia o reparto d’ospedale che ospita pazienti affetti da gravi e spesso irreversibili patologie, trasformarsi in un luogo dove prende a germogliare poesia? La risposta, dopo aver letto la raccolta Linoleum di Giulia Rusconi, è decisamente – e per certi versi sorprendentemente! – affermativa. Al posto di inflazionati tramonti o bucoliche distese, languidi…