CdP

Mese: maggio 2017

“Becoming a vaticanist” il nuovo libro di Giovanni Tridente

“Becoming a vaticanist” è il nuovo libro di Giovanni Tridente, scritto in lingua inglese, per il momento in formato kindle e disponible entro due settimane in formato cartaceo. Tratta dell’informazione sulla Chiesa cattolica, la quale richiede delle peculiarità che vanno al di là delle procedure classiche del “semplice” giornalismo. Infatti la sua proiezione sociale è…

Nicola Borrelli. Biografia dell’autore di Memorie storiche di Pignataro Maggiore

Nicola Borrelli, autore di “Memorie storiche di Pignataro Maggiore”, fu uno storico che si interessò anche di archeologia, arte, folklore, numismatica, etnografia e attualità. Nacque a Pignataro Maggiore in via del Caffé, attuale via Regina d’Elena, l’8 novembre del 1878, da Francesco ed Emilia Vitale. Nicola fu il primo figlio di Francesco Borrelli, noto esponente…

Don Salvatore Palumbo rinunciò all’Archivio di Stato di Napoli per amore della sua Pignataro

La dottoressa Iole Mazzoleni, direttrice della Scuola di Paleografia, Diplomatica e Dottrina Archivistica presso l’Archivio di Stato di Napoli, il 22 luglio 1958, rivolgeva, tramite lettera formale, l’invito a Don Salvatore Palumbo, Arciprete di Pignataro Maggiore, a dare il suo prezioso contributo di esperienza, collaborando con l’Archivio di Stato di Napoli. In effetti, si trattava…

Sepolture di defunti nel casale di Pignataro dal Seicento all’Ottocento

Come è noto, il Concilio di Trento ordinava ai parroci di tenere, dal successivo anno 1564, un registro dove indicare nascite, battesimi, matrimoni e decessi. Riguardo a Pignataro, allora casale di Capua, si ha documentazione di tali registri solo dalla metà del Seicento, con l’indicazione della sepoltura dei defunti sotto i pavimenti delle chiese di…

La peste del 1656 a Capua

Come riporta Claudia Petraccone, la peste arrivò a Napoli alla fine dell’aprile del 1656 e a maggio ” si dilatò il male per tutta la città[…] più di 60 mila persone partirono da Napoli per recarsi in diversi luoghi vicini”. Tanti di coloro che fuggivano da Napoli trovavano la morte nelle campagne di Capua, ma…

Artigiani di una comunicazione fragrante e buona, come il pane che nutre

Quando abbiamo avviato questo blog, durante il pontificato di Benedetto XVI, avevamo chiaro lo scopo: farci “alleati e seminatori di buone notizie”, come riporta giustamente il motto sotto la testata. Il motivo lo avevamo spiegato e lo abbiamo ribadito una volta eletto Papa Francesco. Ecco perché il Messaggio per la 51ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni…

Francesco Maria Gerardo Vito. Biografia di un grande economista del Novecento

Nato a Pignataro Maggiore il 21 ottobre 1902 da Federico e Rosa De Vita, Francesco Maria Gerardo Vito, dopo essersi laureato presso l’Università di Napoli in Giurisprudenza nel 1925 con tesi su “ La dottrina della nazionalità nel pensiero filosofico politico del Gioberti”, si laureò in Scienze economiche, politiche e sociali nel 1926. Nel 1928…

I sindaci di Pignataro nell’Ottocento prima e dopo l’Unità

Consultando parallelamente il testo di Giuseppe Civile “Il comune rustico” e “Memorie storie di Pignataro Maggiore” di Nicola Borrelli, si può avere un quadro completo riguardo ai sindaci che si succedettero alla guida del comune di Pignataro, prima e dopo che Pignataro diventasse Pignataro Maggiore, con decreto reale del 14 settembre 1862, tramite il quale…

L’esito del concorso fotografico ” Uno scatto per Enzo”

CAPUA- Si è tenuto, ieri 21 maggio 2017, come avevamo riportato, il concorso fotografico ” Uno scatto per Enzo” di Capuaonline.com per omaggiare la memoria di Enzo Bovenzi, cittadino di Pignataro Maggiore, la cui passione per la foto gli ha consentito in tanti anni di conoscere e frequentare, da grande appassionato di fotografia, tanti amici…

Il problema del Mezzogiorno nel pensiero di Francesco Vito

Francescoo Vito

Nel confrontarsi con i grandi ” meridionalisti” italiani dell’Ottocento e del Primo Novecento, l’economista pignatarese Francesco Maria Gerardo Vito,(Pignataro Maggiore, 21 ottobre 1902 – Milano, 6 aprile 1968), pur proveniente da una zona delle più povere del Mezzogiorno, non ebbe mai quello che egli stesso definì in un suo scritto ” il complesso dell’arretratezza”. Francesco…