CdP

Sabato 18 settembre il primo Meeting sul Lavoro

Finite le ferie, già rullano i tamburi di guerra delle maestranze delle tante aziende i cui lavoratori sono ancora in Cassa Integrazioni e dei tanti la cui crisi sta rendendo incerto il loro futuro. Il problema del lavoro è diventato una priorità soprattutto nel mezzogiorno. Non è da meno l’area industriale del Volturno Nord, che tra aziende dimesse, VAVID, SETA ALOIS, STT, POZZI, con quelle con ancora i lavoratori in Cassa Integrazione, da anni non decolla verso orizzonti occupazionali, se non con qualche tentativo di allocare attività incompatibili con il territorio.
La crisi ormai batte i piani della politica, così che tutti spostano l’attenzione verso questa emergenza. Non poteva mancare all’appuntamento l’area più martoriata dove qualche problema in più esiste; il primo legato alla miriade di capannoni industriali, finiti, vuoti e da locare e tante altri scheletri di strutture industriali, messi in piedi, senza mai essere finiti, pur essendo le concessioni chieste per l’urgente raggiungimento dello scopo sociale.

L’altro, più grande, legato alla storia di una grande azienda, mai decollata, seppure aiutata da diversi miliardi dallo Stato; parliamo della dimessa ex Goldstar, ora Ex Iar Siltal, in possesso, con altri stabilimenti in Ticineto e Bassano da CARAFFINI Gepafim, oggi in trattativa per il rilancio produttivo con un Consorzio di aziende, denominato WITE SCHINE. Pignataro, quindi si dispone per la sfida sull’occupazione, ad un singolare meeting col fine di trovare idee, progetti e supporti necessari allo sviluppo. L’evento è curato dall’assessore ai Lavori Pubblici e Legalità Giovanni Magliocca, di Pignataro Maggiore, il quale già si pregia aver ricevuto l’adesione di tutti i sindaci del comprensorio dell’Area di Sviluppo Industriale di pertinenza.

Infatti, hanno dato la loro adesione al convegno:
Sindaci Della Cioppa di Bellona, Diana di Pastorano, Caparco di Calvi, Parente di Grazzanise, Cuccari di Vitulazio, Mariano Fausto Sorvillo di Sparanise col suo assessore alle attività produttive Avv. Salvatore Piccolo.

Si registra la partecipazione attiva del Presidente della Unione Industriale di Caserta Ing. Antonio Della GATTA, del presidente dell’ASI CAPPELLO. Non è mancato al richiamo l’On. Parlamentare Europeo Aldo PATRICIELLO, dimostratosi molto sensibile alla problematica del lavoro, consapevole dei tanti finanziamenti europei, cui la intempestività progettuale dei Comuni e delle Aziende non vengono colti, con lo svantaggio che questi finanziamenti dopo il 2013 vedranno le vie dei paesi dell’Est.

Si sente aria di mobilitazione intorno a questo convegno, rumoreggiano anche maestranze aziendali e dei lavoratori della ex SILTAL, i quali si stanno dando appuntamento al Meeting in previsione della venuta del sottosegretario al Lavoro VIESPOLI custode dei destini della nuova cordata di imprenditori denominata WITE SCHINE che dovrebbe rilevare la ex Siltal di Gepafim e garantire un futuro alle 240 famiglie in scadenza di Cassa Integrazione e dall’incerto futuro.

Pignataro tende a fare la sua parte con la politica e i suoi cittadini intenzionati a perseguire una strategia chiara, sia per quanto concerne gli insediamenti industriali classificati nocivi, che i sindaci non accetteranno alzando le loro barriere verso l’ASI e Regione, sia cercando di avere risposte più oculate, da parte delle Istituzioni, dovendo queste agire nell’interesse occupazionale avendo il coraggio di dire basta alle speculazioni, per le quali si sperperano i soldi dello Stato senza creare alcun posto di lavoro.

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *