CdP

Due inchieste e quattro indagati per la morte di Lorenzo Borrelli

PIGNATARO – L’incidente sul lavoro che è costato la vita a Lorenzo Borrelli, le cui esequie si svolgeranno alle 15.00 di oggi, 30 settembre 2011, vede già un nutrito numero di persone iscritte nel registro degli indagati.
Sulla vicenda sono state aperte due inchieste, dall’Ispettorato del Lavoro dalla Procura di S. Maria C.V.

Quest’ultima, in particolare, avrebbe per ora condotto ad iscrivere nel registro degli indagati quattro persone: l’Amministratore Delegato delle aziende italiane gruppo Rieter; l’Amministratore Delegato dello stabilimento di Pignataro Maggiore; Il responsabile della produzione dello stabilimento di Pignataro Maggiore ed il responsabile alla sicurezza.

Il giorno dopo l’incidente, intanto, i vertici nazionali della Rieter hanno fatto visita ai familiari di Lorenzo, assicurando tutta al collaborazione necessaria.

L’industria ha riaperto i battenti ieri, lavorando però in “regime ridotto” poichè la linea di produzione sulla quale si attesta la macchina sotto la quale ha perso la vita Lorenzo Borrelli è ancora sotto sequestro da parte della Magistratura.

Red. Cro.

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *