CdP

Esa Control Mediterranea. L’attacco della Ugl

“Prima di richiedere la proroga della Cassa integrazione la Esa Control Mediterranea avrebbe dovuto avere un comportamento maggiormente trasparente chiarendoci innanzitutto i criteri di rotazione di quella precedentemente effettuata”.
E’ quanto espresso questo pomeriggio dalla Segreteria Provinciale della Ugl Caserta che attraverso una nota stampa ha fortemente stigmatizzato l’operato dell’azienda di San Marco Evangelista “I tempi degli assalti alla diligenza sono finiti” si legge nel comunicato emesso dal sindacato di Via Vivaldi “prima di assumere qualunque decisione attendiamo dalla dirigenza la presentazione del piano industriale e l’andamento economico degli ultimi esercizi”.

C/S

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *