CdP

Qausi da copione la seduta del Consiglio Comunale di ieri

PIGNATARO – Nessuna novità dalla riunione del Civico Consesso di ieri, convocato con due punti all’ordine del giorno.
I consiglieri di maggioranza hanno votato compatti sia la proposta di delibera di indirizzo per indire la gara di affidamento della raccolta differenziata, sia la nomina di un legale per avviare l’azione di responsabilità nei confronti del precedente Cda della Pignataro Patrimonio.

Le motivazioni espresse nel corso del Consiglio Comunale per l’azione di responsabilità ricalcano pedissequamente il parere Pro-Veritate – che abbiamo già pubblicato – dell’Avv. Nacca (socio di Passaro), che a sua volta riprende integralmente quanto Cuccaro ha detto e scritto da un anno in documenti ufficiali e attraverso dichiarazioni rilasciate alla stampa.

Singolare l’assenza dei consiglieri di opposizione di Unione e Libertà, che nella loro veste di ex Assessore all’Ambiente di ex Vicesindaco si sono sottratti al loro ruolo politico di difendere – solo politicamente – quella che di fatto era una “loro creatura”, poiché sono stati certamente tra gli artefici della nascita della Pignataro Patrimonio durante la seconda giunta targata Magliocca.

Assente anche l’assessore Luigi Palumbo, delegato allo Sport e Spettacolo.

E’ stata accolta con una fragorosa risata, smentendone il contenuto, l’articolo di Cdp presentato dal consigliere Gerardo Del Vecchio, nel quale annunciavamo la condanna della Pignataro Patrimonio a pagare le ultime spettanze all’ex Presidente Giuseppe Vitiello. CLICCANDO QUI POTETE LEGGERE L’ORDINANZA (anche questa falsa?)

Il capogruppo di maggioranza Pier Nicola Palumbo, ignorando la credibilità ormai pari a zero, della sua maggioranza, si è preoccupato di dare i voti all’informazione non allineata attribuendole un 30% di verità.

Difficile quantificare a cosa corrisponda il 30% di verità. Diciamo solo che noi questo 30% lo abbiamo estratto da questi documenti:

Ordinanza del tribunale di S. Maria C.V. che condanna la Patrimonio a pagare le spettanze all’ing. Vitiello;
Visura Camerale della “Gestione Servizi Igiene Ambientale”, dei fratelli Sorbo, di cui è Amministratore Unico il liquidatore della Pignataro Patrimonio, dott. Passaro
Visura Camerale relativa all’avv. Giovanni Nacca
Visura Camerale delle cariche ricoperte dal dott. Passaro
Visura Storica delle partecipazioni societarie del dott. Passaro.

Per motivi di spazio non possiamo pubblicare altri documenti di cui siamo in possesso, ma che siamo disponibili a far visionare a chiunque ne facesse richiesta.

E’ comunque chiaro che Pier Nicola Palumbo cerca di fare gioco di squadra, sperando di alzarsi dalla panchina per sedersi, tra un po’, sul più comodo posticino di vicesindaco, senza aver fatto i conti con i suoi colleghi, che pare siano incollatati alla poltrona con colla senza data di scadenza.

Pietro Ricciardi

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *