CdP

Cresce l’attesa per la III RASSEGNA DI MUSICA POPOLARE

Ormai giunti alla terza edizione dell’attesissima Rassegna di Musica popolare, a Pignataro Maggiore si respira già da giorni aria di festa e preparativi. L’associazione ARIANOVA e l’Assessore allo sport e spettacolo Daniele Luigi Palumbo sono gli ideatori e gli organizzatori di questo appuntamento diventato ormai un evento di un certo spessore culturale atteso dai pignataresi e dalle tante persone provenienti da altri paesi della Campania.

Lo scopo di questa “tre giorni “è quello di dare voce e valore alla cultura campana ospitando altre regioni (quest’anno la Calabria) con le quali fare scambio di musica ,cultura e tradizioni partendo dalle proprie origini rispolverando quei sentimenti legati alla nostra terra che sono comunicati tramite una musica che esprime le umiliazioni che tante persone hanno sopportato da parte di padroni.

Infatti , la musica ci comunica la giusta valenza di chi , dopo tanto lavoro sottopagato e sfruttato , riusciva a “scaricare “ la stanchezza : prendevano vita musica e balli ad un ritmo che seguiva il suono degli strumenti che loro stessi costruivano .

L’inizio dell’evento è giovedì alle ore 19.00 in Piazza Umberto I con la presentazione dell’attesa III rassegna a cura dell’ing. Giacomo D’angiò in qualità di Presidente dell ‘Associazione ARIANOVA.

Verranno esposti strumenti della tradizione popolare , mentre l’evento entrerà nel vivo venerdì alle ore 21.30 con il concerto dei A TAMBUR BATTENTE che ci delizieranno con la loro esibizione

Sabato 3 agosto alle ore 21.30 si esibiranno i PARAFONE’ , storico gruppo calabrese che ci farà ballare a suon di tarantella ballo tipico di questa regione.
DOMENICA 4 agosto gran finale con ARIANOVA e PMK sul palco , e con quest’ultimo gruppo della nuova generazione pignatarese molto amato anche dagli over, si ballerà tra pizziche ,tammurriate ,free style, tarantelle uniti da un solo scopo: dare voce alle tradizioni a volte dimenticate e poco valutate, ma bagaglio di ognuno di noi.

Come diceva il grande CESARE PAVESE: “Un popolo che non conosce le proprie origini è destinato a morire”!!! Buon divertimento..e ..BEDDRU CI BALLA..!!!

Luana Monsellato

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *