CdP

Ambientalismo ‘estremo’. Due lettere anonime indirizzate al Sindaco

PIGNATARO – Ci sono state fatte recapitare, questa mattina, in forma anonma, due lettere indirizzate al Sindaco di Pignataro Maggiore, Raimondo Cuccaro, in cui i firmatari (le due stesse sigle per entrambe le lettere) si scagliano verso la coltivazione di kiwi nei pressi del cimitero di Pignatro Maggiore e quella di pesche, in area 167.
Sorvolando su qualche “licenza poetica” degli autori, che si sono firmati come “F.A.” e “T.O.”, come quella dei defunti che “non possono entire il profumo dei fiori”, e sullo stile che sembra quasi forzatamente comico, ci interessa davvero capire se su queste coltivazioni vengono usati dei fitofarmaci e es il loro uso é consentito, soprattutto in prossimiltá di centri abitati, come accade in area 167.

La prima lettera é datata 08/06/2013 mentre la seconda riporta la data del 29/06/2013.

Visto che avendo dato l’anteprima su facebook delle due lettere anonime il sottoscritto é stato tacciato di essere di parte da un elettore di Cuccaro, non per il fatto di scrivere dell’attuale Amministrazione Comunale, ma per il fatto di non “criticare tutti”, e considerato, inoltre, che le richieste di accesso agli atti che come giornalista ho presentato al Comune da oltre un anno sono ancora in attesa di risposte da paret di questa Giunta che ha lo stesso livello di traparenza del KGB del periodo della Guerra Fredda, mi rivolgo ai consiglieri di opposizine, chiedendo loro di prensentare una richiesta al Sindaco per chiedere a loro volta al sindaco quali azioni abbia intrapreso per verificare quanto denunciato dai sigg. “F.A.” e “T.O.” al fine di renderne partecipi i cittadini di Pignataro Maggiore.

Con questo spero di essere riuscito a piacere almeno un po’ anche al sig. Pettrone, che oltre ad avermi tacciato di essere di patrte, si si é guadagnato un po’ della mia simpata scrivendo sempre sul mio profilo Fb. – seguito sempre con molta attenzione anche il sindaco Cuccaro – di essere “…molto critico verso questa amministrazione soprattutto xche lo votata e me ne pento…”.

Pietro Ricciardi

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *