CdP

IL 12 E 13 DICEMBRE DEBUTTA LA PRIMA EDIZIONE DI SMAU NAPOLI

La nuova tappa del Roadshow Smau in Campania presenterà i partner dei big del settore delle tecnologie digitali riuniti insieme al mondo della ricerca industriale e dei distretti tecnologici della Regione. Un unico appuntamento in cui scoprire tutte le opportunità di sviluppo e di crescita per le imprese della Campania offerte dalla Ricerca e dall’Innovazione.
Grande attesa per la prima tappa di Smau Napoli che i prossimi 12 e 13 dicembre presso i padiglioni 5 e 6 della Mostra d’Oltremare presenterà agli oltre 3.000 imprenditori e manager attesi le ultime novità tecnologiche per le imprese e le pubbliche amministrazioni, proposte dai più importanti fornitori di tecnologie digitali e le innovazioni presentate dai centri di ricerca, startup e distretti tecnologici della Regione che saranno ospitati all’interno dell’area Campania Next, realizzata in collaborazione con Regione Campania.

Smau Napoli sarà quindi un laboratorio in grado di far incontrare i diversi attori protagonisti dell’Innovazione nel nostro Paese e accelerare quel cambiamento culturale nelle imprese del territorio necessario per accrescere la competitività e lo sviluppo.

“Smau Napoli rappresenta una opportunità importante per il nostro sistema di ricerca. La Campania ha una straordinaria capacità di produrre conoscenze e competenze di qualità”, ha detto il vice Presidente della Regione Campania con delega alla Ricerca Scientifica, Guido Trombetti.“Tracciare percorsi virtuosi per facilitare e valorizzare lo sviluppo delle relazioni commerciali tra la domanda di innovazione proveniente dal mondo delle imprese, e l’offerta di innovazione sviluppata dalle Università e dai centri di ricerca, è una priorità”, ha proseguito. “La nascita dei Distretti ad Alta tecnologia rende questo processo ancora più importante in un momento in cui hanno preso forma nuovi sistemi di aggregazione, capaci di fare rete, e disegnare nuovi percorsi di sviluppo sostenibile”, ha concluso il vice Presidente Guido Trombetti.

Alle parole di Giudo Trombetti seguono quelle di Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau. “Sono convinto che la Regione Campania racchiuda grosse potenzialità di sviluppo e i distretti tecnologici attivi in questa Regione, così come le startup, i laboratori e i centri di ricerca, rappresentano una fonte importante di innovazione per le imprese di questo territorio ma anche per il sistema produttivo nazionale. Ecco perché è fondamentale creare un appuntamento annuale come Smau Napoli che in soli due giorni presenti ad imprenditori e manager in visita il meglio che questa Regione offre in termini di innovazione, unita all’offerta delle più avanzate tecnologie digitali proposta dai fornitori nazionali e internazionali.”

Smau Napoli sarà idealmente suddiviso in due parti: un’area sarà dedicata interamente alle tecnologie digitali per le imprese presentate dai grandi protagonisti del settore. Cloud Computing, Soluzioni per la Mobility e App per il Business, Smart Working, Sistemi Gestionali Integrati, Soluzioni per la Fatturazione Elettronica, Soluzioni per la Business intelligence e gli Analitycs, su queste tematiche si orienterà l’offerta dei fornitori presenti nell’area e il calendario di oltre 50 workshop formativi da 50 minuti a cura delle più autorevoli scuole di formazione manageriale italiane come la School of Management del Politecnico di Milano, SDA Bocconi School of Management, società di consulenza come Gartner e i gli attori del mondo accademico del territorio campano.

Nell’area dedicata al mondo della Ricerca Industriale, che prenderà il nome di Campania Next, i riflettori saranno puntati su startup, laboratori e centri di ricerca e sui sei distretti tecnologici Regionali: Distretto Tecnologico sulle costruzioni per l’edilizia sostenibile “STRESS”, Distretto ad Alta Tecnologia “CAMPANIA BIOSCIENCE”, Distretto Aerospaziale Campano “D.A.C.”, Distretto Tecnologico “DATABENC”, Distretto ad Alta Tecnologia “SMART POWER SYSTEM” e il Distretto ad Alta Tecnologia Trasporti e Logistica “DATTILO”.

Tra gli appuntamenti di spicco dell’evento da segnalare il Premio Lamarck, realizzato dai Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale di Napoli, in collaborazione con Startupbusiness e Italia Startup. Il premio, che prende il nome dal naturalista Jean Baptiste Lamarck, sarà un riconoscimento dedicato alle migliori idee di business provenienti dalle startup presenti in fiera, che possono trovare applicazione pratica in aziende già strutturate.

In programma, inoltre, il Premio Innovazione ICT Campania realizzato con la School of Management del Politecnico di Milano e volto a premiare le imprese e le pubbliche amministrazioni che hanno sviluppato progetti vincenti di adozione delle tecnologie digitali, il Premio Smart City e il Premio eGovernment: i Campioni del Riuso, realizzati con Anci e dedicati rispettivamente alle realtà che hanno realizzato progetti di sviluppo delle città intelligenti il primo e ai migliori progetti di eGovernment destinati al riuso il secondo. Sono oltre 150 i progetti inviati dalle imprese Campane sul sito www.smau.it. Tra questi una giuria composta da docenti della School of Management del Politecnico selezionerà i più innovativi che potranno partecipare alla fase finale delle diverse competizioni.

Un’Arena di contenuti realizzata in collaborazione con i giornalisti di scienza di Radio 24 proporrà un calendario di laboratori da 50 minuti ciascuno in cui verranno messe a confronto le progettualità di differenti attori (Comuni, laboratori di ricerca, distretti e imprese) in tema di aerospazio, agroalimentare, smart community, turismo, social innovation e molto altro, analizzandone i successi e le problematiche affrontate, affinché si realizzino modelli di sviluppo sostenibile replicabili in altri contesti e territori.

Obiettivo del progetto è quello presentare l’eccellenza della ricerca e innovazione delle Regione Campania agli imprenditori di tutto il territorio nazionale: la tappa di Napoli anticipa i successivi appuntamenti SMAU che nel 2014 toccheranno le città di Bari il 12 e 13 Febbraio, Roma il 19 e 20 marzo, Padova il 16 e 17 aprile, Torino il 7 e 8 maggio e Bologna il 4 e 5 giugno per poi arrivare a Firenze il 2 e 3 luglio e Milano dal 22 al 24 ottobre.

C.S.

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *