CdP

Ancora irrisolto il problema alla scuola Martone

PIGNATARO – Non é stato ancora risolto il problema alla scuola media Luigi Martone, di Pignataro Maggiore, che sta facendo andare su tutte le furie i genitori degli alunni costretti a fare colazione con merendine alla polvere. Genitori che tuttavia sembrano incapaci di difendere i propri diritti e la salute dei loro figli, preferendo far intervenire i giornlisti, nella speranza che si espongano al posto loro.
Laa ditta che avrebeb dovuto rimuovere la polvere e coprire le fessure é intervenuta solo nelle aule del pian terreno e, questa mattina, fino a verso le 10.00, non si é presentata per proseguire nelle aule del primo piano.

La preside, allarmata per il mancato intervento, ha prontamente segnalato la cosa all’UTC che, nella persona del suo Responsabile, ha contattato la ditta, non sappiamo con quale esito.

Intanto pare sia stato proprio il capo dell’Utc, ing. Manzella, a rivolgersi, nei giorni scorsi, verso una mamma preoccupata dicendo che non era vero che l’Asl aveva dato parere negativo sull’agibilitá sanitaria della scuola: “altrimenti non l’avremmo aperta”, pare abbia detto con fare sicuro.

Crediamo che sia per non essere smentito attraverso la pubblicazione dei documenti che, questa mattina, in neo-capo dell’Utc ci ha anticipato che alla nostra richiesta di estrazione di copia delle elttere dell’Asl non dará seguito, trattandosi “non di atti del Comune, ma di documenti prodotti da un ente terzo”.

Una giustificazione a nostro parere piuttosto fantasiosa, essendo il documento acquisito al protocollo del Comune e facendo parte di un fascicolo il cui contenuto ha una forte rilevanza per l’opinione pubblica.

Fatto al quale eravamo comunque giá prepaarti, avendo nel contempo preparato la smedesima richiesta di estrazione di copia degli atti all’UOPC di Capua.

Appare chiero, con la dichiarazione alle mamme fatte dall’ing. Manzella, e dal rifiuto, sia pure non ancora formalizzato, di fornirci i documenti che lo smentirebbero, quali siano i motivi per cui Cuccaro lo abbia assunto in dispregio alle “disastrate finanze dell’ente”.

Il SIndaco, essendosi reso conto di sare per perdere definitivamente tutta la sua coalizione, per ricorrere ad una terminologia presa in prestito dal gioco degli scacchi, ha deciso di “arroccarsi” nell’Utc di Pignataro Maggiore e Manzelal rappresenta la “Torre” per garantire l’arroccamento.

Del resto che l’UTC sia stato dal primo momento l’ufficio a cui Cuccaro ha da sempre prestato maggiori cure ed attenzioni era chiaro addirittura da prima che diventasse sindaco.

Ai prossimi giorni per gli aggiornamenti.

Pietro Ricciardi

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *