CdP

SALE LA TENSIONE SUI LIVELLI COMUNALI

Con la grande partecipazione popolare registratasi presso il Circolo Unione – retto dall’avvocato Gianni Morelli – si riaccende la spinosa questione, di natura civilistica, dei livelli. La discettazione del relatore della serata culturale, avv. Salvatore Piccolo, ha fatto molta chiarezza sull’argomento: i livellari (affidatari del fondo)  sembra debbano versare al comune concedente il relativo canone enfiteutico.

Il giurista ha altresì rammentato che l’unico istituto che consente il definitivo  e  pieno  passaggio di proprietà dei fondi gravati da livello – dall’ente concedente agli enfiteuti ( livellari)- è quello dell’affrancazione nelle modalità normate dalla legge di riferimento.

Ricordiamo che la tortuosa questione è stata a suo tempo sollevata dall’ex oppositore Gaetano Fucile il quale,  convintosi che l’intricato argomento potesse mettere sotto scacco il sindaco pro-tempore, si fece promotore della questione livelli, chiaramente ignaro che di lì a qualche mese – con una inintelligibile capriola politica-  sarebbe stato il suo più fido collaboratore.

Allo stato dei fatti l’amministrazione CUCCARO, incalzata dalla magistratura contabile, ha sentito il dovere di riscuotere i canoni enfiteutici anche se, va ricordato, la tassa non è mai stata regolamentata dall’ente locale; numerosi cittadini, inoltre, ne contestano il salato corrispettivo.

Auspichiamo che l’amministrazione comunale consideri attentamente tutte quelle misure finalizzate a tutelare i cittadini interessati al caso, così da pervenire a una soluzione meno traumatica possibile per i livellari.

 

COMITATO ELETTORALE
MAZZUOCCOLO SINDACO

Pignataro Maggiore 09/01/2016

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *