CdP

*Vitulazio* – Antonio D’Addio presenta “SI’, SI’…MA NON E’ IL CASO”

L’autore vitulatino, Antonio D’Addio è al lavoro insieme al suo cast per lo spettacolo che il prossimo 25 novembre sarà proposto presso il Teatro Ricciardi di Capua. Alle ore 21 prenderà corpo la rappresentazione della durata di due ore, suddivisa in due atti “…si,si,ma non è il caso.” Impegnati nell’interessante spettacolo , oltre all’autore D’Addio, comunemente conosciuto come Lollo, 11 musicisti, una ballerina. Tra la prova di una scena e l’altra, in un momento di pausa, abbiamo scambiato qualche battuta con l’autore e regista D’Addio il quale illustra , durante il fugace colloquio, la trama , suscitando, ad onor di cronaca , curiosità e soprattutto interesse nell’opera stessa.Tutto prende spunto dal libro scritto dallo stessa D’Addio, che polarizza l’attenzione sull’amore. Un inno a tale sentimento riconosciuto nei più piccoli gesti del quotidiani e allo stesso tempo denuncia la condanna all’indifferenza, all’ipocrisia, alla mancanza di ideali ed alla fretta della vita.Un viaggio nell’animo più nascosto dove si illumina continuamente tutto ciò che per convenienza , l’essere umano tiene nascosto dentro , sigillato in uno scrigno , spesso ammuffito. Allo stesso tempo , così come si evince anche dalla rappresentazione teatrale, l’evoluzione di un amore trasformatosi in puro egoismo. La rappresentazione teatrale, resa molto suggestiva dai giochi di luce, dalle musiche ,la narrazione dei testi poetici , i sinuosi movimenti generati dall’arte della danza e soprattutto dalla bravura dei protagonisti i quali, nel catapultarsi in una fiaba , si prefiggono, quale scopo primario di attraversare tutti i percorsi dell’animo umano , partendo da quello più profondo per arrivare ad un altro più ironico, spassoso e ameno aspetto della vita per concludersi con la speranza di una presa di coscienza dell’esistere. Nello spettacolo , anzitempo proposto in maniera sperimentale proprio a Vitulazio , la poesia è proposta come arte divina ed esaltazione dell’essere la quale, grazie alla musica e la fiaba diventa un tutt’uno trasmettendo allo spettatore il senso del viaggio da affrontare ,al quale si sta preparando. D’Addio, congedandosi per proseguire le prove, rinnova l’appuntamento al prossimo 25 novembre, ma nel contempo, curiosando un po’ , apprendiamo anche che la rappresentazione sarà una miscela di nove poesie, diciotto canzoni, una fiaba, alcuni balli e il tutto si condensa su alcuni monologhi.

Noemi Tosti

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *