CdP

*Pignataro* – Nessuna repressione fermerà la nostra lotta

Sabato 27 il csoa Tempo rosso a Cosenza contro la repressione in previsione del processo dei pasticcini del 20 dicembre e contro le nuove 21 denunce per la contestazione ad alemanno del 16 maggio scorso! A Cosenza contro la repressione
21 nuove denunce contro il Tempo rosso

Riprendono le iniziative controculturali del centro sociale Tempo rosso di Pignataro Maggiore. Sabato 27 novembre , un filo rosso unirà gli stabili dell’ex macello e il corteo nazionale contro la repressione delle lotte sociali che si terrà a Cosenza. Infatti una folta rappresentanza dell’agro caleno sarà nel capoluogo calabro per portare “sinmbolicamente” in missione un grosso baba’ di gommapiuma, emblema dell’assurda vicenda delle denunce per presunto furto aggravato di pasticcini da parte del sindaco di Sparanise Antonio Merola. La vicenda infatti dovrebbe concludersi il 20 dicembre prossimo, data del processo, presso il tribunale di Santa Maria CV, che vede imputate più di dieci persone. “La nostra presenza a Cosenza – precisano dal Tempo rosso – è ancora più significativa e importante soprattutto alla luce della notizia di altre 21 denunce , relative all’iniziativa di contestazione al min. Alemanno, il 16 maggio scorso, denunce che hanno colpito anche persone che quel giorno non erano presenti in piazza, tanto per far capire quale livello di cieco attacco repressivo subiamo peril nostro quotidiano impegno nel sociale e a difesa della nostra terra”. Il segnale è chiaro, il csoa Tempo rosso non si lascerà intimidire da questi attacchi repressivi e per questo motivo già è attiva una folta programmazione controculturale che vede il centro, ristrutturato e rimesso a nuovo, impegnato ogni giovedì sera con proiezioni su schermo gigante e, a partire dalla sera di sabato 27, serata in cui vibreranno le note del sound system Pignataro Massive Krew, si inanelleranno ogni sabato una serie di serate tra cui una rassegna di gruppi emergenti punk e un raduno provinciale della cultura hiphop previsto per il 18 dicembre prossimo. Ciò a dimostrare che nessuna denuncia può minimamente fermare la nostra voglia di impegno sociale al di fuori di schemi partitici e clientelari, senza timore di sindaci e amministrazioni comunale che farebbero meglio ad andarsene a casa.

Fonte: Comunicato Stampa
Csoa tempo rosso
Pignataro Maggiore – Terra di Lavoro

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *