CdP

*Capua* – Riunita ieri la commissione per il carnevale cittadino

Ieri mattina, presso il palazzo municipale di Capua, si è riunita la commissione inerente l’organizzazione dello storico carnevale, presieduta dall’assessore Vincenzo Del Mese.
La commissione è aperta a tutti i consiglieri, nella speranza che possano offrire il loro valido contributo per la realizzazione di un’edizione carnevalesca di rilievo, degna della cittadina bagnata dal Volturno.
Tra i componenti della stessa vi è il consigliere comunale di Fi, Antonio Carusone. Carusone, presente al vertice, ha illustrato ai convenuti le proprie opinioni focalizzando la propria attenzione sulla necessità di coinvolgere tutte le realtà presenti sul territorio, senza alcuna discriminazione. Compito, questo, cui dovrebbe assolvere la Pro Loco, qualora le fosse affidata l’organizzazione della kermesse.I cittadini capuani hanno palesemente manifestato di voler rivivere il carnevale così comè nella storica tradizione. Essi hanno già da tempo sottolineato la opportunità di una partecipazione attiva della società civile ed il diretto coinvolgimento di una persona esperta del settore cui affidare la Direzione Artistica; ancor meglio sarebbe se questa non fosse direttamente riconducibile ad un colore politico per garantire la trasversalità dell’impegno e lìequità nella valutazione dei suggerimenti e richieste che gli dovessero pervenire.
Particolare attenzione viene di nuovo posta rispetto al tema dei diversamente abili. Tema verso il quale la città ha già dimostrato di essere particolarmente sensibile. E’ volontà comune che le manifestazioni, oltre ad essere momento di aggregazione e divertimento, diventino occasiona per una campagna di sensibilizzazione ed impegno sociale, al fine di abbattere delle barrire mentali.
Il carnevale è sibolo di divertimento, allegria, cultura, integrazione, arte e solidarietà. Ciò ha ancora più valore per tutti coloro che quotidianamente lottano per l’integrazione, la parità di diritti e per una vita qualitativamente migliore.
Tra maschere, musica, coriandoli e carri allegorici, sarà possibile stimolare riflessioni e speranze sulla possibilità di un futuro migliore, per tutti.
In virtù di tali considerazioni, il consigliere Carusone ha dichiarato la totale apertura al coinvolgimento fattivo delle realtà locali. Analizzando le varie argomentazioni ha avanzato varie ipotesi, alcune dele quali dedotte dall’analisi disondaggi svolti personalmente sul territorio.
Al centro dell’ipotesi tracciata da Carusone, la volontà di coinvolgere la comunità attraverso la fattiva partecipazione e coinvolgimento delle associazioni operanti sul territorio e la supervisione dell’ente comunale.
Nel pomeriggio di ieri, massimo nella mattinata di oggi, alcuni componenti della commissione incontreranno i rappresentati dell’associazione Pro Loco, per affrontare la questione e costatare se la stessa Pro Loco intenda sposare tali indirizzi ed attivare una poficua collaborazionecon le associazioni operanti sul territorio. Dalla posizione che assumerà la Pro Loco su tali indirizzi, potrebeb dipendere il suo coinvolgimento nell’organizzazione della kermesse.
Inutile sottolineare che durante il vertice, Carusone, ha menzionato più d’una volta l’associazione culturale sportiva disabili e il suo presidente Paolo Boruni, riferendosi a quest’ultimo anche quale possibile candidato alla direzione artistica, pur avendo sottolineato che tale possibilità sarà vautata in un secondo momento.

Noemi Tosti

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *