CdP

La dura vita del runner

Pignataro non è un paese per runner. Le strade sono piene di insidie, trabocchetti, cani vagabondi, mondezza e sporcizia; le auto e le moto sfrecciano a velocità assurda. Capita di incontrare  cani esuberanti di  padroni stronzi.

Ti accorgi che non sei alla Parigi Dakar solo perché in giro sei circondato da un deserto di erba. A Pignataro  per fare un parcheggio per  tre auto si abbatte un angolo del centro storico. Per fare una pista ciclabile e un percorso per passeggiare non si riesce a tagliare un po’ di erba.

Giorno 14 un runner pignatarese è stata costretto a ricorrere alle cure del pronto occorso,  dopo un incontro ravvicinato e per nulla amichevole con un pitbull,  lasciato incredibilmente incustodito nella periferia del paese.   Il problema non sono i cani ma i padroni bestie. Non si posso tenere cani come i pitbull con superficialità.

Quando il runner  esce a  fare un po’ di passi di corsa, deve  sperare  che qualche cagnolino non mostri tutta la sua esuberanza a un palmo dalle gambe sua,  ma insegni l’educazione al suo padrone.

Bartolo Mercone

© Riproduzione riservata

Share This:

1 comment for “La dura vita del runner

  1. gatta27
    17 Aprile 2016 at 21:45

    Che disgusto…. Felice di nn. Vivere più in un paese così incivile!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *