CdP

A Pignataro Maggiore la testimonianza di Blessing Okoedion sulla tratta delle donne

Si è conclusa da qualche ora a Pignataro Maggiore, presso l’Aula Magna della Scuola Media ” L. Martone” la presentazione del testo ” Il coraggio della libertà” di Blessing Okoedion, scritto con Anna Pozzi, prima dell’inaugurazione della nuova sede della Biblioteca Comunale di Pignataro Maggiore, che i giovani del Centro Assistenza del Sud hanno sistemato con cura e passione.
Dopo l’introduzione dei lavori da parte di Ilaria Barbato, Rossella Piscopo e del dott. Gabriele Scialdone, Blessing Okoedion ha tenuto una vera e propria lezione di grande umanità sulla tratta delle donne, ripercorrendo la sua storia, contenuta nel testo “Il Coraggio della Libertà”, su cui avremo modo di soffermarci con la giusta attenzione che merita.
La prostituzione è stata raccontata come “ morte interiore” da parte di una giovane donna nigeriana, laureata in informatica, a cui era stato promesso un sogno in Europa e che si è trasformato in un incubo, quando si è resa conto di essere finita nelle mani dei trafficanti di essere umani. Fortunatamente per lei- come ha raccontato- ha trovato il coraggio di denunciare e di trovare una casa, Casa Ruth di Caserta, che, come ha sottolineato nel prosieguo la stessa Suor Rita Giarretta, ha condotto Blessing a ritrovare, dopo i momenti di dolore della “ morte interiore” una luce. Tale luce si è rafforzata progressivamente in Blessing in quanto la sua vita “ si è ricostruita”, usando le felici ed emozionanti parole della giovane nigeriana, consapevole infine che si può combattere l’indifferenza, il grande e vero “ nemico”.
Ha preso la parola successivamente il sindaco Giorgio Magliocca, ripromettendosi di usare, in relazione ai compiti istituzionali dell’ente comunale, un’attenta vigilanza sulla prostituzione sulle strade del territorio di Pignataro Maggiore.
A termine della serata l’inaugurazione della nuova biblioteca, con la graditissima sorpresa di ritrovare, con Salvatore Vito, lo storico primo bibliotecario di Pignataro Maggiore, tanti testi preziosi e rari, frutto del lavoro pregevole, di un atto d’amore delle ragazze e dei ragazzi del Centro di Assistenza del Sud, che seguiremo sempre con attenzione nel loro percorso di integrazione delle culture.

A.M.

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *