CdP

Gli 004. Il primo gruppo pop-rock di Pignataro Maggiore

Lo storico cinema ” Brancaccio” di Pignataro Maggiore, che prendeva il nome dal propietario e gestore, maestro Michele Brancaccio, fu una realtà di intrattenimento, di aggregazione sociale e culturale in senso lato. Infatti, presso il cinema ” Brancaccio, alcuni giovani sedicenni pignataresi diedero inizio al gruppo musicale dei ” The Boys”, i quali furono la premessa artistica della più nota band degli 004 , su iniziativa dei fratelli Brancaccio, incoraggiati dallo stesso maestro Michele Brancaccio.
Del gruppo “The Boys” facevano parte Enzo Brancaccio, allora allievo del maestro Pasquale Formicola, Lorenzo Brancaccio, Luigi Brancaccio, Salvatore Sellitto e Giovanni Borrelli, il mitico ” Giovanni con la chitarra”, pignatarese. Il gruppo ” The Boys” iniziò il suo percorso musicale di proposta dei successi della musica nazionale e internazionale in quelli che sono considerati gli indimenticabili anni ’60. Precisamente l’anno 1963 segnò il debutto dei ” The Boys”, i quali si esibivano non solo a Pignataro Maggiore e nei paesi limitrofi, ma in tutta la provincia. Memorabile si rivelò il concerto presso ” Il Rifugio” di Casertavecchia. Nel 1965 Salvatore Sellitto, voce dello storico gruppo, si recava in Svizzera per motivi di lavoro, e da tale anno, grazie all’entusiasmo che comunicava colui che era di fatto il manager, il maestro Michele Brancaccio, il gruppo degli ” 004″ raccoglieva l’esperienza dei ” The Boys” per diventare la prima band pop-rock di Pignataro Maggiore, con le “new entries” di Luigi Di Rubba, Enzo Di Camillo ed Enrico Carusone. Pertanto gli ” 004″ non solo proponevano gli ” hits” della grande musica nazionale ed internazionale di quegli anni, ma, sempre supportati dal maestro Brancaccio, incidevano con i semplici supporti tecnologici del tempo i loro successi. Erano anche gli anni in cui gli “004” riuscirono a coinvolgere tanti giovani fans di entrambi i sessi, con quel tipico look di quelli che furono i fantastici anni 60-70 nel cuore e nella mente di chi li ha vissuti, e riscoperti dalle giovani generazioni grazie anche ai palinsesti radiofonici e televisivi, vere e proprie antologie musicali di quegli anni.

Si ringrazia Salvatore Sellitto per le informazioni essenziali raccolte presso l’abitazione del fratello Giorgio. Le foto sono state gentilmente concesse da Salvatore Sellitto e Luigi Di Rubba

Dai ” The Boys” Agli “004”

Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *