CdP

RESTIAMO UMANI – A Calvi Risorta un’assemblea pubblica sull’accoglienza ai migranti

Sabato 3 Marzo, la Piccola libreria 80mq porta il dibattito sul tema dell’immigrazione in un’assemblea pubblica che si svolgerà in villa comunale a Calvi Risorta, in cui introdurranno attivisti e operatori del settore.

È ormai risaputo che anche nella piccola realtà di Calvi Risorta sta avvenendo, a mano a mano, un processo di integrazione che vede protagonisti ragazzi di età e Paesi diversi, ma spinti da una stessa necessità e voglia di riscatto. L’obiettivo principale dell’appuntamento sarà quello di creare uno scambio di opinioni, in un clima ormai ostile e condizionato dall’avvento di forze politiche che fanno della non-accoglienza la loro principale prerogativa.
La Piccola libreria 80mq, durante l’ultimo anno, ha avuto modo di confrontarsi in maniera diretta con le problematiche che caratterizzano l’accoglienza ai migranti, soprattutto in quella che è una realtà piccola come la nostra.

Pensiamo dunque che il modo migliore per conoscere e far conoscere quali sono le dinamiche e le speranze legate al viaggio, sia quello di aprire un confronto pubblico con l’aiuto e la testimonianza di chi il viaggio l’ha sostenuto, di chi ha abbandonato la propria terra alla ricerca di un futuro più dignitoso.

Introdurranno l’assemblea:

Ousmane Diop e Ebrima Badjie, mediatori linguistico-culturali in centri di accoglienza e case famiglia della provincia;
Sellu Jallow e Muhammad Mishiri Aaqib, ospiti della struttura di accoglienza di Calvi Risorta;
Mariarosaria Mingione, Annalisa Allocca e Valentina Mingione, attiviste e volontarie calene per l’accoglienza ai migranti.

Invitiamo tutti a partecipare, in quanto non c’è modo migliore del dialogo per cercare di andare oltre i pregiudizi e guardare negli occhi una realtà che è ormai vicina a noi e ci appartiene.
Vi aspettiamo sabato 3 Marzo, alle ore 17:00, presso la Villa comunale di Calvi Risorta (in caso si pioggia l’assemblea si svolgerà all’interno della Piccola Libreria 80mq).

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *