CdP

Ottanta anni e tanta voglia di vivere

SRI LANKA- Non poteva passare inosservata la presenza, sulla costa sud dello Sri Lanka che guarda le isole Maldive, dell’ottantenne italiana Luigina e dei suoi due inseparabili Labrador.
Dopo averla conosciuta, ho potuto prestare attenzione alla sua appassionante storia di mamma e ristoratrice “DOC” e ascoltarla con passione mentre mi parlava delle sue antiche ricette servite nel suo storico ristorante di Verona, così come riguardo alla sua scelta di trasferirsi oltre confine sull’isola accarezzata dalle onde, spesso capricciose, dell’oceano indiano dove ha la sua casa, il suo inseparabile ristorante e ovviamente le citate ricette divenute oggi “le ricette di Mamma luigina” che tutti i turisti vogliono gustare.
Dalla cucina alla sala da pranzo, così preferisce chiamare il suo ristorante, la sua presenza si mostra indispensabile e ce lo comunica lei stessa con tali parole, mentre si sorseggia insieme un bicchiere di vino rosso: “sono una mamma ed una cuoca, non amo essere chiamata chef, ho cucinato per tutta la mia vita e la semplicità è l’essenza dei miei piatti, dal pane alla pasta facciamo tutto in casa. Nella mia sala da pranzo le persone si sentono a casa propria , perché è qui dove vivo e mangio anch’io.

Giornate fitte ed intense per la nostra ottantenne italiana, dalle sue passeggiate quotidiane sulla sabbia bianca con i suoi due cani alla pomeridiana giocata a carte “burraco” con la sua coetanea ed amica italiana Carla, con l’immancabile cruciverba che si fa arrivare dall’Italia, ed infine l’organizzazione, curata in ogni dettaglio, come ama fare lei in una grande villa, accuratamente disegnata con stile ed eleganza italiano dal suo amato figlio Massimo, noto architetto italiano.
Un vero angolo di paradiso a sud dello Sri Lanka, un orgoglio tutto italiano battezzato “Why Beach”.

Trasferirsi all’estero potrebbe sembrare un sogno, ma per molti non è facile.
E’ indubbio che entrambe le scelte abbiano i propri vantaggi e svantaggi.
Il coraggio di una scelta difficile in un’ Italia di oggi che non può garantire un futuro alle sue nuove generazione va di certo apprezzato.
La nostra LUIGINA ne è l’esempio soprattutto per i tanti giovani italiani consapevoli che viviamo nel mondo della globalizzazione e che nel “giardino Italia” purtroppo non c’è più terreno fertile.
Non si possono nascondere gli effetti collaterali della scelta di trasferirsi all’estero : la sofferenza delle persone che uno ama, sentirsi in colpa, sentirsi soli perché per costruire rapporti solidi e profondi nel paese che ti ospita richiede tempo.
Sembrerebbe difficile dire quali sono i vinti e quali i vincitori di quanti decidono di andare all’estero e di quanti decidono di rimanere?
L’esempio e la testimonianza della nostra connazionale, come tanti di altri italiani della scelta di vivere all’estero ci porta ad una conclusione ottimistica, dato che Luigina, la ottantenne con tanta voglia di vivere, continuando a conservare la sua cultura e le sue tradizioni senza mai rinnegare le sue origini nel rispetto del paese che la ospita è indubbiamente una vincitrice.

Carlo Scialdone
Sri Lanka

La Signora Luigina Nello Sri Lanka

Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar

© Riproduzione riservata

Share This:

1 comment for “Ottanta anni e tanta voglia di vivere

  1. Antonio
    15 aprile 2018 at 10:29

    Grande Carlo,
    Signora molto coraggiosa, lavoratrice,
    Vera italiana di un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *