CdP

DUE FEDI RELIGIOSE, UN SOLO AMORE

Da Colombo, Sri lanka, a Civita di Bagnoregio, Italia, per coronare il loro sogno d’amore.
Lei, STEPHANIE SIRIWARDHANA, di religione cattolica lui, DUSHYANTH WEERAMAN di religione buddista, due star della musica e dello spettacolo, due volti famosi della televisione singalese.
Stephanie, dopo gli studi universitari con un laurea 110 e lode in scienze politiche conseguita in Canada, si trasferisce a Colombo nello Sri Lanka, paese natale di papà Siri.
All’annuale concorso di miss Sri Lanka, mamma Brigitte, all’insaputa di Stephanie, la iscrive alla gara di bellezza nell’anno 2011, nonostante la sua timidezza e la convinzione di non poterlo superare, anche perché il suo sogno è quello di diventare giornalista, ma si realizza il sogno di mamma Brigitte, e così Stephanie diventa miss Sri Lanka 2011.
Da quì la grande scalata nel mondo della musica e della televisione, diventando subito una vera celebrità tanto amata, dal pubblico singalese soprattutto per la sua umilta’ ed il suo instancabile impegno a favore delle ragazze vittime di abusi sessuali.
Durante uno spettacolo televisivo, la Stephanie conosce personalmente Duashyath, famoso cantante singalese, e uno sguardo, un sorriso tra i due diventa il classico amore a prima vista, che oggi nella bellissima chiesa di San Donato di Civita Bagnoregio è stato coronato, con commozione, scandendo l’altrettanto classico “Sì. lo voglio “.
Una cerimonia religiosa cattolica nella storica chiesa di San Donato e a seguire, nell’antico castello delle Rocchette di Bagnoregio, una cerimonia secondo il rito Buddista “Poruwa Ceremony”.
Trattasi di un tradizionale matrimonio singalese dove gli sposi salgono su una decoratissima piattaforma di legno con un susseguirsi di una serie di riti che coinvolgono lo sposo, la sposa e i membri delle due famiglie.
Quindi, due riti per coronare un sogno d’amore di un giovane di fede buddista ed una giovane di fede cattolica, che va oltre la bellezza dei riti stessi.
Nel rispetto delle diversità religiose c’è la bellezza di amarsi senza dover rinunciare alla loro fede per iniziare un cammino di coppia, recitando insieme la medesima formula di fedeltà sia nella gioia che nel dolore, sia nella salute che nella malattia.
La stessa formula fu recitata tantissimi anni fa da Brigitte e Siri, genitori di Stephanie nella stessa chiesa ed indossando lo stesso velo.
Dalla “Perla dell’India” vi comunico un storia d’amore a prima vista che risalta, se pensiamo che tante storie d’amore sono impedite da forzati matrimoni combinati, mentre tra questi due giovani ritroviamo la testimonianza di un matrimonio libero e saldo, un matrimonio che non chiede rinunce senza imposizioni né all’uno né all’altro, ma lascia a entrambi un libero cammino, un percorso che consiste nell’ amarsi ed onorarsi tutti i giorni della loro vita.

Carlo Scialdone
Sri Lanka

DUE FEDI RELIGIOSE, UN SOLO AMORE

Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *