CdP

La prestigiosa festa Navam Perahera di Colombo

SRI LANKA- Nel paese multiculturale e multireligioso assistiamo a feste di natura diverse che si susseguono uno dopo  l’altra. Oggi siamo testimoni della festa Perahera, una delle  più prestigiose feste culturali buddiste dello Sri Lanka. Da Colombo, quali spettatori   incuriositi, siamo affascinati dalle lunghe sfilate di costumi tradizionali e musiche suonate con strumenti tradizionali a fiato e a percussione così come da elefanti ed elefantesse, ricoperti con vestiti colorati e fosforescenti secondo la regione di provenienza. Navam Mahan Perahera è  un festival che vede la partecipazione di grandi e piccoli, senza distinzioni di etnia e di religione per dei  giorni di festa che coinvolgono  tutti gli abitanti dell’isola dello Sri Lanka. Dal  bellissimo ed antico  Tempio di Gangaramaya, situato sul pittoresco lago di Beira nel cuore di Colombo, prende inizio l’annuale evento. Dal podio  del  tempio di Gangaramaya, allestito per l’occasione,  Il  Primo Ministro Ranil Shriyan Wichremesinghe,  vanta una  lunga e brillante carriera politica  e intellettuale, prima da stimato politico e capo del UNP  per essere poi essere  ministro in diversi dicasteri ed oggi  al suo terzo mandato di Primo Ministro.  Dopo un bellissimo e toccante discorso, trasmesso anche  in diretta televisiva, rivolto a tutto il suo popolo, si dà inizio alla lunghissima processione  di musiche e coloratissimi costumi tradizionali. Sui bordi del lago e lunga la strada, per diversi chilometri,   pazientemente migliaia di persone partecipano alla  processione Perahera ,con lunghe parate di elefanti riccamente bardati , accompagnati da centinaia di danzatori e percussionisti con i loro tamburi, e possiamo osservare chi fa schioccare le fruste e chi sventola bandiere colorate. Il festival più lungo del mondo inizia il 19 di  febbraio a Colombo, capitale dello Sri Lanka sia in termini  politici che commerciali,  e dal sud dell’isola, dalla pittoresca città coloniale Galle le festività proseguono   verso il nord di  Nuwara Eliya, stazione montana di epoca coloniale dalle sue piantagioni di té, sino ad arrivare al mese di agosto con la  celebrazione finale  nell’antica capitale,  Kandy, dove si trova  l’antico tempio Sri Dalada MLIGAWA e dove è custodita la reliquia del sacro dente di Buddha che si vuole, con questo straordinario festival, omaggiare. Il tempio è situato all’interno del Palazzo reale di Kandy e rappresenta uno dei maggiori centri del pellegrinaggio buddhista. Secondo la leggenda, alla morte di Buddha il suo corpo fu cremato su di una pira di legno di sandalo a Kusinara in India , ma il suo dente canino sinistro fu recuperato e custodito all’interno di una campana d’oro. Non molto distante dal tempio del Dente si trova, eretto su di un promontorio, il  bellissimo tempio di Malwatte, all’interno del quale vive il Capo/prelato dei Buddisti dello Sri Lanka , Mahanayake. Festival come questi  ripropongono da secoli le tradizioni di un popolo ,  quello dello Sri Lanka , che  ha  saputo conservare e  difendere da influenze altrui durante i lunghi periodi di occupazione ed invasioni. Oggi dal popolo dello Sri lanka, che non poco ha sofferto per proclamare la sua indipendenza , impariamo la condivisione del buon vivere tra culture e religioni diverse dove ricorrenze , celebrazioni ed antiche  tradizioni, riproposte attraverso le feste, costituiscono una stretta di mano tra amici di culture diverse e abbracci tra fratelli di religioni diverse. Un vero patrimonio culturale e religioso tramandato  da generazioni a generazioni  che  l’isola, sempre in festa,  vuole continuare gelosamente a  possedere. (Carlo Scialdone- Sri Lanka )

La Festa Perahera

Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar




© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *