CdP

Uscirà il 30 settembre il nuovo singolo di Pupo “Un Uomo Nuovo”.

Tratto dall’ultimo album “L’equilibrista”, il prossimo 30 settembre uscirà il nuovo singolo di Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, dal titolo “Un uomo nuovo” (Camion Records – Luna Park – Sony/BMG). Un brano autobiografico, composto in tempi non sospetti, un paio di anni fa, cioè prima del nuovo percorso artistico che lo ha portato nella hit-parade dei conduttori della tv italiana. Una canzone che per Enzo è stata una vera e propria ispirazione, una molla per saltar fuori da un passato burrascoso e catapultarsi da uomo nuovo in una nuova vita, non solo artistica. Un messaggio di positività e di speranza, di onestà e coraggio, un’esortazione a “reagire, dove gli altri si fermano, e ricominciare più convinto che mai”. Sono quasi 30 anni che Enzo Ghinazzi “Pupo” scrive, compone e interpreta canzoni, entrando di diritto tra i più grandi cantautori italiani. Dal 1975, anno d’esordio con “Ti scriverò”, al 1982 è stato un crescendo ininterrotto di successi. I suoi dischi (Su di noi, Ciao, Lo devo solo a te, Forse, Firenze S. Maria Novella, Un amore grande, tra gli altri) hanno girato il mondo e sono stati tradotti in inglese, tedesco, francese e spagnolo.
Oltre ai venti milioni di dischi venduti nel corso della carriera artistica, Pupo ha ottenuto 11 dischi d’oro e, con l’album Più di prima, la vittoria della Gondola d’oro nel 1981. Le partecipazioni a quattro Festival di Sanremo (1980-83-84 e 1992) l’ hanno visto sempre fra i primi classificati, e i suoi testi hanno contribuito al lancio di molti colleghi. Tra le tante “prove d’autore”, “Sarà perché ti amo” che nel 1981 segnò il ritorno in grande stile dei Ricchi e Poveri. Nello stesso anno, Pupo fonda la Nazionale Italiana Cantanti con Mogol e Morandi, mentre Famiglia Cristiana pubblica un sondaggio dal quale risulta l’artista più simpatico per gli italiani.
La voce di Enzo Ghinazzi è risuonata nei teatri più importanti del mondo: dal Madison Square Garden e Broadway a New York, al Maple Leaf Garden di Toronto, dalla Royal Albert Hall di Londra, all’Entertainment Center di Sydney, nonché all’Olympia di Parigi, e non ultimi i meravigliosi teatri di Tallin, Leningrado e Mosca. In Russia Pupo ha realizzato oltre 40 concerti, conquistando una straordinaria popolarità confermata da un sondaggio dove è risultato il 5° personaggio italiano più popolare in assoluto. Nel 1991 esce l’album live “Canada’s Wonderland” realizzato nel corso della tournée canadese, che prende il nome dal grande parco di divertimenti di Toronto. Nel 1992 Enzo Ghinazzi torna a Sanremo con un brano che segna una rottura con il suo passato artistico per contenuto e arrangiamenti gospel: La mia preghiera. Dopo tre anni dedicati a scrivere e comporre nuovi brani, esce “Pupo 1996” che viene prodotto e registrato in Svizzera e Germania.
Nel 1998 Pupo finisce di registrare negli studi a Monaco di Baviera il nuovo lavoro pubblicato per il mercato straniero. Il titolo, “Tornerò”, è lo stesso della canzone dei Santo California che Pupo, rappresentante di dischi, proponeva ai negozi quando lavorava alla Baby Records alla fine degli anni ’70. Nel 2000 esce “ Sei caduto anche tu”, il singolo omonimo dedicato al padre Fiorello, scomparso pochi mesi prima. Nel 2001, edizione Eri/Rai, viene pubblicato il libro “Un enigma chiamato Pupo”, dedicato alla storia folle e frenetica della sua vita.
Nel 2001 parte il tour mondiale che tocca oltre l’Europa, Australia, Stati Uniti, Canada, Russia e Kazakistan; nel 2003 è sempre in Russia, Stati Uniti e con tre date sold out a Ulan Bator è il primo artista italiano a cantare in Mongolia. Nel 2002, dopo le cover di Tenco e Battisti presentate nell’ultimo tour, Pupo si cimenta dal palco del Giffoni Music Concept in un concerto-tributo a De Andrè.
Oltre al Pupo cantautore da sottolineare il personaggio televisivo che dopo la conduzione di “Domenica In” del 1989, nel 1997 compare più frequentemente sul piccolo schermo con la partecipazione fissa a “Quelli che il calcio”. Tra le tantissime apparizioni televisive, da ricordare Discoring, Superclassifica Show, Va ora in onda, Torno Sabato, Porta a Porta, Milano-Roma, Maurizio Costanzo Show, Scherzi a Parte, Domenica In e il Gran Galà della Pubblicità. Nel 2001 è l’inviato di Trenta ore per la vita, nel 2002 conduce insieme a Valerio Staffelli il programma in prima serata su Italia 1 “I Gemelli” e a febbraio del 2004 conduce insieme a Lorella Cuccarini “30 ore per la vita”. Da ricordare, durante la trasmissione abbinata alla Lotteria 2003 condotta da Morandi, il picco di ascolto durante la partecipazione di Pupo con il 48% di share.
Nel 2004 pubblica con Camion Records e Lunapark (etichetta di Claudia Mori) il cd “L’Equilibrista” che in pochi mesi raggiunge le 10.000 copie vendute (quante ne aveva vendute in tre anni l’ultimo lavoro discografico del 1998). Ottiene un grande successo di critica, è intervistato anche da Al Jazeera, e il singolo dallo stesso titolo viene cantato da Pupo nelle trasmissioni di Fiorello, Bonolis, Mammuccari e Costanzo. Sempre nel 2004 Pupo è ospite con uno spazio ideato e gestito da lui stesso della trasmissione Buona Domenica di Canale5 e nel 2005 è il conduttore-inviato dal Brasile per La Fattoria, il reality-show di Canale5 prodotto da Endemol. L’estate del 2005 segna il debutto di Pupo nel quiz-show “Il Malloppo” in onda nell’access prime time di Rai1. Il boom di ascolti è inaspettato: “Pupo nuovo re dell’audience” titola il Corriere della Sera mentre per l’Unità è l’uomo che “Nell’ottica della mitologia televisiva è l’uomo che ha sbaragliato sul campo i pezzi da novanta grazie alla sua grande umanità”. Arriva così a condurre “Affari Tuoi” di Rai1 in onda dal 19 settembre.

Lucia Vagliviello

© Riproduzione riservata

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *