CdP

Il Carratù lancia la pet-pherapy ad Aversa

Donato un cavallo ed un cane alla Comunità Missioni.

Straordinaria affluenza per il Convegno “Disabili in Movimento” organizzato dall’Associazione di Volontariato Comunità Missioni e dal centro diurno per disabili gravissimi Simona Carratù. Tantissime le persone con disabilità che hanno gremito la sala dell’auditorium Ex-Macello e gli spazi esterni. Al convegno ha partecipato anche il Provveditorato degli Studi di Caserta rappresentato dalla dottoressa Guarino docente e coordinatrice degli insegnati di sostegno per la provincia di Caserta. Grande interesse ha suscitato il tema della pet-therapy. Infatti negli ultimi mesi, grazie al dono di alcuni privati all’Associazione di Volontariato Comunità Missioni di un cavallo e un cane per pet-therapy, anche ad Aversa è possibile svolgere questa importantissima attività riabilitativa. Il presidente Claudio Riccio commenta: « Da alcuni mesi gli assistiti del Centro Carratù possono avvalersi anche della pet-therapy, grazie al dono di privati di un cavallo ed un cane. Nella pet-therapy, come molti già sanno, l’attività è svolta dal “terapeuta animale” nei confronti del “paziente uomo”, ma dietro l’attività svolta dall’animale vi è il lavoro attento e scrupoloso di un gruppo di lavoro interdisciplinare composto da un veterinario, una pedagogista, un addestratore di animali, uno psicologo ed un conduttore pet-therapy. Ringrazio la dottoressa Santonocito Monica, il veterinario di Asso il cane terapeuta del Carratù per aver efficacemente affrontato la tematica della pet-therapy nel convegno “Disabili in Movimento” e per la sua opera di aiuto a tutte le persone in difficoltà».

Comunicato stampa

© Riproduzione riservata

Share This:

1 comment for “Il Carratù lancia la pet-pherapy ad Aversa

  1. TERESA
    14 Febbraio 2019 at 11:05

    Buongiorno,
    vorrei sapere se c’è qualche centro per la pet Therapy nelle vicinanze di Aversa.
    So che per ragazzini con problemi di fobia sociale e scolare potrebbe eddere utile.

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *